versione accessibile
 Speciale Visita Pastorale » Notizie Visita Pastorale » I momenti più belli e la conclusione della Visita Pastorale a Zappulla e Quartarella 

I momenti più belli e la conclusione della Visita Pastorale a Zappulla e Quartarella   versione testuale
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie


Nel quadro della Visita Pastorale presso le parrocchie rurali di Zappulla e Quartarella (Modica), il nostro Vescovo Antonio ha visitato la casa di riposo “Villa Carlotta”, nel territorio di Quartarella. Mons. Staglianò si è intrattenuto con gli anziani ospiti della struttura. Alla domanda di un anziano circa la crisi mondiale che stiamo attraversando, il Vescovo ha risposto come questa crisi sia in realtà causata da un disagio ben più profondo a livello sociale e relazionale, per cui in definitiva il vero problema non è tanto il collasso economico, ma uno scompenso molto più radicato, che riguarda la disumanizzazione dei nostri legami, come il dramma di tanti anziani “depositati” negli ospizi, dimenticati dai figli e dai nipoti. L'incontro con gli anziani ha avuto poi il suo momento più significativo nella preghiera del Rosario guidata dal Vescovo.
 
Altri momenti di incontro del Vescovo con le realtà delle due comunità sono stati l'assemblea parrocchiale e l'incontro con i giovani delle comunità di parrocchie. Nell'assemblea parrocchiale Mons. Vescovo ha ribadito l'importanza per un cristiano di appartenere alla Chiesa diocesana, attorno al suo Vescovo e ai sacerdoti, mandati nelle parrocchie ad essere al servizio del popolo di Dio. Ai giovani ha presentato il suo progetto di evangelizzazione attraverso la musica, per trasmettere, con un linguaggio immediato e “incarnato” il messaggio cristiano.
Tra gli altri momenti salienti di questa Visita Pastorale, occorre anche ricordare la visita del Vescovo alla scuola materna di Zappulla. Mons. Staglianò si è intrattenuto con i bambini cantando con loro e ricordando loro che tutti noi abbiamo un corpo, una mente per pensare e un cuore per amare.
Infine il Vescovo ha incontrato alcune famiglie e malati delle due comunità. La famiglia Spadaro in particolare, che la scorsa estate è stata colpita dal gravissimo lutto del figlio diciottenne. Sono stati momenti intensi di preghiera e di condivisione, illuminati dalla parola confortante del Vescovo e dalla sua sollecita prossimità.
 
Nella Messa conclusiva, Mons. Staglianò ha messo in luce il primato della Parola divina nella vita della Chiesa, contro ogni altra parola o chiacchiera del mondo, che ci porta a distrarci e a smarrire la strada. Questa Parola va accolta e soprattutto messa in pratica dentro una vita di carità.
 


Giovedì 20 Ottobre 2016Alessandro Paolino
Copyright Diocesi di Noto 2008 - Credits